Pavimento in cotto per il soggiorno

0
2

l cotto, oggi, è un materiale edile di produzione sia industriale che artigianale utilizzato per pavimentazioni di interni ed esterni come anche per il rivestimento di pareti

Il cotto è un materiale ampiamente usato in passato sia perchè facilmente reperibile sia per la sua economicità sia perchè erano molto diffuse le fornaci di artigiani che sapientemente producevano questo tipo di pavimentazione in mancanza delle odierne tecnologie.

Il cotto, oggi, è un materiale edile di produzione sia industriale che artigianale utilizzato per pavimentazioni di interni ed esterni come anche per il rivestimento di pareti.

La materia prima impiegata per la produzione è l’argilla, impastata e successivamente cotta per conferire le principali proprietà alla piastrella o mattone.

La colorazione che assume il cotto dopo la cottura dipende dal tipo di argilla utilizzata: il range cromatico spazia, infatti, dal giallo ocra al rosso amaranto.

Molte sono anche le finiture utilizzate: naturale (con superficie irregolare), carteggiato (per simulare l’usura naturale del calpestio nel tempo) e levigato (per rendere liscia eplanare la superficie).

Nel soggiorno vengono utilizzate tutte le colorazioni disponibili e tutte le finiture superficiali; la finitura naturale è la meno diffusa in salotto e, in generale, in ambienti interni per la minor praticità nella pulizia e la difficoltà di avere un appoggio sicuro per l’arredamento. vedi anche come pulire il pavimento cotto.

Aspetto fondamentale è il trattamento del cotto, indispensabile per proteggere il pavimento da macchie ed usura.

In soggiorno si usano tutti i trattamenti eseguibili sul cotto: dal trattamento naturale a quello con aggiunta di ossidi di ferro e terra, dall’aggiunta di polveri di cenere e soda al trattamento con olio e pigmenti rossi.

 

Il cotto, un tempo materiale “povero”, è oggi entrato prepotentemente nei materiali nobili per l’edilizia sia per la bellezza sia per la complessità e il tempo richiesto per la lavorazione.

Senza dubbio è il materiale migliore per la ristrutturazione di soggiorni di case coloniche, ville antiche e baite montane sia per l’effetto sia per gli abbinamenti con eventuali mobili d’epoca restaurati.

Nessuno impedisce di utilizzare il cotto nelle sale di abitazioni di recente costruzione; anzi, è una pavimentazione sempre più apprezzata sia in piccoli appartamenti sia in ville di recente costruzione.

Immagini da www.anticocottopievese.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here