Il pavimento in cemento per la camera da letto

0
2

Solitamente la parola cemento evoca concetti strutturali richiamando la nostra fantasia verso pilastri, travi, solai

Solitamente la parola cemento evoca concetti strutturali richiamando la nostra fantasia verso pilastri, travi, solai, eventualmente finiture in beton brut, ma con estrema improbabilità fa venire in mente una pavimentazione (se non quella in blocchetti tipica delle aree di parcheggio) tantomeno se si tratta di quella di una camera da letto.

In realtà oggi sul mercato esiste una tipologia, fortemente innovativa ed ancora abbastanza giovane, di pavimentazione in calcestruzzo che può essere impiegata anche in ambienti interni.

Si tratta del calcestruzzo stampato o cerato che dir si voglia; è un’applicazione che difficilmente incontra il gusto di tutti, e che viene più frequentemente impiegata in ambienti esterni, anche carrabili quali possono essere i vialetti d’accesso ad un’abitazione.

Grazie ad una rivoluzionaria tecnica di “stampaggio in opera” e all’utilizzo di resine vetrificanti e di ossidi coloranti si riescono a realizzare pavimenti in calcestruzzo che riproducono fedelmente l’aspetto di altri materiali quali le pietre o il legno oppure vengono impreziositi con decorazioni varie a seconda del proprio gusto.

In questo modo il calcestruzzo si trasforma un materiale versatile e di prestigio, dal design innovativo, adatto anche a contesti architettonici classici o di pregio. Si tratta di veri e propri “pavimenti su misura” che vengono disegnati e realizzati in funzione delle richieste e alle esigenze finali dei progettisti e dei loro clienti: in base al tipo di effetto estetico, ma soprattutto di utilizzo e in funzione del “traffico” di persone che vi transiterà, vengono decisi gli spessori, il tipo di rinforzo (realizzabile con pastina o a spolvero) e la finitura superficiale del pavimento.

In commercio esistono diversi prodotti di questo tipo, la maggior parte dei quali di origine francese o comunque straniera, mentre per quanto riguarda il nostro paese è possibile segnalare tra i prodotti innovativi e d’eccellenza la recente linea ”Decorative Concrete” commercializzata da Ideal Work che propone essenzialmente due tipologie di pavimenti in calcestruzzo:

 

– i “Nuvolati”, che sono i più indicati per l’impiego interno e vengono realizzati con calcestruzzo di ottima qualità, premiscelato, colorato ed ad alta resistenza; nel caso in cui questo tipo di pavimento venga utilizzato per ambienti esterni si utilizza una finitura “pettinata” per rendere leggermente antiscivolo la superficie altrimenti lucida.

– gli “Acidificati”, realizzati grazie all’impiego di particolari acidi a base di sali metallici che penetrando nel calcestruzzo ne fanno chimicamente cambiare il colore riuscendo ad ottenere effetti permanenti dalle caratteristiche uniche, traslucidi o variegati molto somiglianti alla pietra naturale o simili ad una superficie patinata consunta dal tempo.

In termini di durabilità e resistenza i pavimenti in calcestruzzo acidificati sono superiori a qualunque altra superficie in calcestruzzo rivestita con resine o coloranti acrilici che rischiano, soprattutto con un uso intenso, di consumarsi, disgregarsi o spellarsi.

Le principali caratteristiche delle pavimentazioni in calcestruzzo stampato sono da un lato estetiche, ovvero è possibile realizzare superfici di grande effetto scenico, avendo a disposizione una vastissima gamma di colori, effetti e sfumature senza rinunciare ad un effetto che sembra estremamente naturale, dall’altro tecniche, infatti le superfici che si ottengono sono antipolvere, antimuffa, facili da pulire e manutenere, resistenti all’abrasione e ai raggi UV, antigelive e con un ottimo rapporto qualità-prezzo.

I colori, le decorazioni e i disegni di un pavimento in calcestruzzo stampato rimangono inoltre inalterati nel tempo perché sono tutt’uno con lo stesso.

Senza dubbio è possibile applicare questa tecnologia non solo ad ambienti esterni o pubblici dove trova sempre più spesso impiego (quali ad esempio shoow-room o gallerie commerciali) ma anche ad ambienti della casa come soggiorni e camere da letto quando si voglia un materiale forte, bello e tecnologicamente avanzato allo stesso tempo.

Senza dubbio in ambienti arredati classicamente si addice maggiormente una decorazione stampata che riprenda il legno o la pietra, mentre per ambienti dallo stile moderno è possibile creare effetti particolari utilizzando anche colorazioni differenti in diverse aree dello stesso locale ad esempio in un loft per evidenziare funzioni distinte.

Immagini tratte da www.decofinder.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here