Mosaico

0
3

Il fascino di un pavimento a mosaico

pavimento a mosaico

La caratteristica distintiva dei pavimenti a mosaico è che possono essere personalizzati in modo, praticamente, totale.

È possibile infatti decidere preventivamente non solo il disegno o il motivo che vogliamo vedere realizzato sul pavimento ma anche i materiali che vogliamo utilizzare.

È necessario, quindi, per le pavimentazioni a mosaico stilare un vero e proprio progetto prima di decidere di posare il pavimento avendo cura di pensare anche all’ambiente e al tipo di arredamento in cui il mosaico deve essere inserito.

I pavimenti a mosaico possono essere fatti essenzialmente in due modi differenti.

C’è la possibilità di creare un mosaico completamente a mano posando singolarmente ogni pezzo oppure è possibile posare i pezzi su rete metallica per poi inserire il mosaico così montato all’interno della pavimentazione.

La resa estetica è esattamente la stessa in entrambi i casi ma nella seconda opzione l’operazione di posa risulta senza dubbio più semplice.

C’è inoltre la possibilità di acquistare anche piastrelle di mosaico fatte proprio con rete metallica.

In questo caso si tratta di mattonelle predefinite che possono però essere molto utili quando la superificie da ricoprire a mosaico risulta particolarmente ampia.

I mosaici possono essere fatti sia con pietre naturali quali il marmo, il granito, l’ardesia e il travertino sia con la ceramica.

In alcuni casi può essere utilizzato anche il cotto.

I pavimenti a mosaico in ceramica sono considerati più adatti per la pavimentazione dei bagni e delle cucine a causa della loro caratteristica impermeabile.

I pavimenti a mosaico con pietre naturali invece sono particolarmente adatti per gli ambienti esterni e per le stanze come il salotto o la camera da letto.

Non si tratta però di pavimentazioni particolarmente versatili.

La scelta dei colori e del disegno potrebbe infatti influire molto sulla resa estetica di un ambiente e senza dubbio non tutte le tipologie di arredamento possono essere adatte.

Immagine da: http://artecontradd.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here